Nunzia-DeRose delegata diritto e giustizia movimento noi
Avv. Nunzia De Rose – Dipartimento Diritto e Giustizia Movimento cattolico NOI

a cura di Nunzia De Rose, Delegata Diritto e Giustizia Movimento NOI/

Oggi, ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, partendo dall’assunto che la violenza contro le donne sia una violazione dei diritti umani. Tale violazione, è una conseguenza della discriminazione contro le donne, dal punto di vista legale e pratico, e delle persistenti disuguaglianze tra uomo e donna.

Una data che arriva in soccorso alla memoria, ad evidenziare quanto ancora sia lunga la battaglia per una tutela concreta della figura femminile. Un cammino che possa proteggere la Donna da ogni forma di abuso nelle sue dinamiche relazionali, che rifiuti categoricamente di tollerare anche la più leggera delle mancanze di rispetto nei suoi confronti.
E’ bene ricordare che passibile di “condanna”, non è soltanto la violenza fisica ma anche ogni altra forma di violenza psicologica e verbale che va a ledere la sua dignità comprimendo, di fatto, quel nucleo di valori di cui è portatrice. Il messaggio deve essere chiaro: non è più possibile lasciarla da sola!

In tal senso è necessario educare alla denuncia e ricevere il supporto in ogni fase, dalle varie figure competenti, perché possano emergere tutti gli episodi che pongono la donna in condizione di sottomissione all’uomo. Una realtà inaccettabile per una società che può dirsi evoluta. Una conseguenza dolorosa causata da silenzi troppo lunghi, menti immobilizzate, e non ultima per importanza, da una tacita accettazione.

Rompiamo il silenzio: scegliamo parole gentili.

Fermiamo la violenza, sfioriamola solo con gesti d’Amore. Rendiamo l’UGUAGLIANZA non solo enunciazione di principio, ma attuazione piena di quella parità essenziale tra Uomo e Donna, per consentire a quest’ultima di proseguire il cammino di vita in zona di luce e mai d’ombra.

SHARE
Previous articleSanità, Morra: “Stop ai doppi incarichi per commissari alla sanità. Basta a favori per amici degli amici”
Next articleUn cosentino ha fatto pignorare i conti di Forza Italia
Nunzia De Rose
Classe 1983, dopo aver conseguito il diploma di Ragioniere e Perito Commerciale, ho deciso di continuare ad investire nella mia formazione. Nel 2006, concludo il mio primo ciclo di studi universitari con la laurea triennale in Diritto e Economia, mentre nel 2010 il secondo ciclo mi porterà alla laurea Magistrale in Giurisprudenza. Successivamente, mossa dalla passione per il mondo giuridico, ho frequentato la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, per un corso di durata biennale, nell’ambito del quale ho avuto la possibilità ,in qualità di stagista, di affiancare Magistrati Ordinari, sezione civile e penale ed in composizione monocratica e collegiale, assistendo alle udienze e partecipando alla redazione delle sentenze con i relativi approfondimenti giurisprudenziali. Nel 2016, la abilitazione alla Professione Forense, mi ha resa ancor più consapevole di quanto sia necessario intervenire attivamente a diversi livelli, per la affermazione e tutela dei diritti. Queste ragioni, tra le altre, mi hanno spinta ad entrare in politica con il Movimento NOI, di cui apprezzo fortemente la matrice cristiana e la centralità del bene come valore aggiunto di una società privata, ormai, dei suoi sani principi. Il rigore morale prima di tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here