Movimento sturziano NOI

È un dato di fatto incontrovertibile che presso l’Ospedale Civile di Cosenza la tenda esterna in funzione di pre triage per i pazienti affetti da covid-19 non sia attiva. È altresì un dato di fatto che detta inattività sia da ricondurre all’assoluta carenza di personale che non ne consente la riapertura.

Ci si domanda pertanto in quali modi vengano gestiti i pazienti conclamati o sospetti covid. Più precisamente, non esiste alcun percorso covid nei luoghi di stazionamento di tali pazienti idoneo a garantire l’adeguato distanziamento rispetto agli utenti non affetti dal virus. Particolarmente drammatica appare ancora una volta la condizione del pronto soccorso, che di fatto attualmente funge da pre triage per i covid positivi.

Riteniamo che il commissario dell’Azienda Ospedaliera non possa esimersi dal fornire adeguate risposte ai quesiti che precedono. Non possiamo nascondere che il COVID19 e tutto quanto rappresenta in una regione piagata dalla malasanità, richiederebbe un atteggiamento altamente istituzionale e politico di livello estremamente chiaro e rigido, volto alla risoluzione del problema da cui dipendono la Scuole, l’Università, la Famiglia e lo sviluppo economico in tutti i settori oggi in crisi.

Invece, purtroppo, con il loro cattivo esempio le istituzioni politiche che governano la nostra Città e la nostra Regione Calabria, esse lasciano trapelare anche la leggerezza con la quale trattano il problema COVID19 come se fosse solo un problema dei cittadini che devono obbedire ad ogni disposizione, a loro differenza. Il problema del senso di responsabilità profondo che manca alla nostra classe politica si abbatte sul sistema Sanità, sui pazienti sui medici, sugli infermieri e sugli Oss che compiono il proprio dovere ogni giorno a loro rischio”. Lo dichiarano il Portavoce del Movimento NOI Fabio Gallo in collaborazione con i Dipartimenti Salute e Diritto e Giustizia.

Previous articleLa Sanità non è problema di Mafia? Movimento NOI scrive a Morra. Apra una inchiesta
Next articleLa Questione Morale in Politica. Di Francesco Guido
Fabio Gallo
Classe 60, esperto di gestione della conoscenza e media digitali. Ha fondato la Città della Pace. Cura i Rapporti Istituzionali della Fondazione Culturale "Paolo di Tarso". Esperto dell'ITS IOTA Istituto di Alta Formazione per il Turismo e l'Ospitalità allargata della Puglia. Fondatore del Digital Cultural Heritage Museum dedicato al Patrimonio culturale italiano in chiave visuale. Fondatore e Direttore Editoriale delle Testate Giornalistiche del Gruppo ComunicareITALIA. Portavoce del Movimento Sturziano NOI. Dispone di elevate competenze tecniche multidisciplinari, pensiero organizzativo ed innovativo, coniugato a forte pragmatismo logico, a spiccate doti comunicative, alla gestione di progetti e compiti complessi, con elevata capacità d’analisi e di ascolto. Forte propensione al lavoro in gruppo, in cui nel ruolo di teamleader presta attenzione allo stato motivazionale ed alla sua compattezza. Visita il Blog: www.fabiogallo.info