Umile Trausi
Umile Trausi - Imprenditore della Città Storica di Cosenza

la redazione/

Le attività del Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto hanno spaccato il suo stesso elettorato, già più che dimezzato a causa delle grandi e inattese variazioni al suo programma.

Tra quelle macroscopiche ricordiamo la sua sponsorizzazione alla realizzazione della Metro che andrà a deturpare la Città, considerata dagli esperti inutile, dispendiosa e superata. Ciò, dopo avere firmato pubblicamente in campagna elettorale per il “NO METRO”. Ma anche l’avere abbandonato la Città Storica (un capolavoro, ndr.) per l’intero suo mandato. Questione aggravata dalla profonda ferita procurata ai suoi operatori economici e alle Istituzioni del territorio, tra cui l’Arcidiocesi Metropolitana di Cosenza – Bisignano e alle molte attività di volontariato, con la sua totale chiusura causata dall’imposizione della ZTL, su quella che appare innanzi agli occhi di chiunque, una Città morta alla quale tenta, con lo spostamento di mercatini da una parte all’altra, di praticare la respirazione bocca a bocca.

piazza duomo, cosenza, mario occhiuto, centro storico
Cosenza – Piazza Duomo deserta per il provvedimento ztl imposto dal Sindaco Mario Occhiuto

COMUNE DI COSENZA – MAGGIORANZA SILENTE E OPPOSIZIONE INEFFICACE
Ma oggi accade qualcosa che invita a riflettere non solo l’elettorato che aveva rieletto il Sindaco Mario Occhiuto, ma le forze politiche di opposizione (PD e altri) le cui metodologie, a fronte delle gravi ingiustizie e lesioni di ogni forma di diritto dei Cittadini, si sta estrinsecando, a dire anche di militanti ed ex (attesa la poca efficacia dei partiti, ndr.), in maniera non efficace e non più condivisibile e che si affida, per lo più, alle pagine di Facebook.

L’opposizione nel Comune di Cosenza non assume decisioni importanti a tutela dei Cittadini ma sembra determinata a dare grossi colpi di cipria.

UMILE TRAUSI: VOCE DISTINTA DAL CENTRO STORICO A TUTELA DI TUTTI
A tal proposito, proprio a fronte dei gravi danni che già stanno subendo le attività economiche (e non solo, ndr.), a dare ai Consiglieri di opposizione una mazzata, è Umile Trausi, storico membro del PD e Presidente di Circoscrizione nella Città Storica che oggi guarda al civismo, preso atto di quanto sta accadendo in ambito nazionale e regionale, che esprime il pensiero di molti dichiarando:

“Intervengo pubblicamente per esternare il mio disappunto in merito alla determinazione del Consiglio comunale sulla ZTL del Centro Storico.

Mi dispiace, ma assolutamente non ho, personalmente, da ringraziare nessuno. Ciò che i consiglieri di opposizione hanno inteso fare è semplicemente un atto istituzionale dovuto.

Questo porta merito alla loro individuale coscienza. Il mio disappunto è rivolto alle forze politiche di opposizione, che non hanno ostacolato attraverso le opportune forme democratiche di protesta mirata e solidale le determinazioni scellerate dell’amministrazione, che oggi ratifica nel civico consesso.

La protervia di chi amministra la Città ha prevalso sul bene comune.

Si possono avere visioni diverse, ma omologarsi all’antidemocrazia è la mortificazione di un civico consesso dove non si governa, ma si regna. Questo è il nuovo Medioevo che si è strutturato nella nostra città. Re, vassalli, valvassori e valvassini sono le nuove realtà istituzionali.”

Cosenza - Città Storica - Primo giorno di chiusura al traffico con ZTL
Cosenza – Città Storica – Primo giorno di chiusura al traffico con ZTL

Il post di Umile Trausi rispecchia la realtà. La classe politica della Città di Cosenza, appare ovvio, subirà molti mutamenti. Essi emergono dalla totale perdita di buon senso che l’attuale Comunità Politica del Movimento cattolico NOI attribuisce più che altro alla visione estetica e di maniera della politica che ha sostituito alle azioni concrete.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here