movimento noi

Apprendiamo dagli organi di stampa che in questi giorni vengono delineati, anche se con enorme ritardo, gli indirizzi dell’amministrazione comunale rispetto alla spesa di Agenda Urbana: cioè i 18 milioni di euro destinati al Comune di Cosenza dalla Regione Calabria come spesa comunitaria da investire in interventi nella Città Storica e da rendicontare entro dicembre del 2018.

FABIO GALLO DEL MOVIMENTO NOI
“Nel prossimo futuro – afferma il portavoce nazionale del Movimento NOI Fabio Gallo – arriveranno i 90 milioni di Euro frutto dell’impegno mantenuto dal Ministro Dario Franceschini a fronte della realizzazione dell’innovativo progetto di rigenerazione territoriale COSENZA CRISTIANA che ha mostrato le potenzialità ed il grande Patrimonio Culturale relativo alla Bellezza del Sacro, presente nella Città Storica di Cosenza. Per questo motivo, poiché questo sforzo progettuale per cui il Movimento NOI molto si è prodigato è stato realizzato per vedere rinascere la Città Storica, riteniamo che la presenza di un Comitato Tecnico di Vigilanza Etica della spesa pubblica non possa che rassicurare la pubblica Amministrazione alla quale chiediamo che i delegati di questo Comitato vengano invitata nelle fasi di progettazione della stessa spesa”.

Scorcio della Città Storica di Cosenza
Scorcio della Città Storica di Cosenza

COSENZA, AGENDA URBANA: CITTADINI VERI PROTAGONISTI
Tra gli incontri tenuti, c’è stato quello fatto di recente con i veri attori che dovrebbero essere “protagonisti” di questa vicenda:  i residenti del centro storico. Si sono trovati a parlare con la segretaria del sindaco e una consigliera comunale, mentre forse si sarebbero aspettati un incontro di alto profilo, non solo con l’ufficio tecnico, ma soprattutto con il sindaco e l’assessore al centro storico.

Scorcio della Città Storica di Cosenza
Scorcio della Città Storica di Cosenza

UNA DISCOTECA AL POSTO DEL TEATRO TIERI-ITALIA?
Tra le spese che si vogliono intraprendere con Agenda Urbana, sembra che ci sia e speriamo di sbagliarci, anche quella di voler cambiare destinazione d’uso al Cinema Teatro Tieri-Italia, facendolo diventare una vera e propria discoteca. Ciò farebbe perdere ogni credibilità rimasta all’azione della missione comunale nel centro storico di Cosenza.

Il Movimento NOI dall’inizio ha sempre voluto evidenziare le tante risorse culturali di questa città e con COSENZA CRISTIANA, è riuscito nell’azione di sensibilizzazione del signor Ministro Dario Franceschini che ha deliberato il più grosso finanziamento mai avuto per il centro storico di Cosenza, 90 milioni di euro. Il Movimento NOI non abbandonerà mai il ruolo di sentinella nell’evidenziare i tanti limiti di un’azione politica amministrativa sul centro storico e sull’intera Città.

Comitato Tecnico di Vigilanza Etica della spesa pubblica
Comitato Tecnico di Vigilanza Etica della spesa pubblica

COMITATO TECNICO DI VIGILANZA ETICA SULLA SPESA PUBBLICA
Per questo motivo, il Movimento Politico NOI istituisce il “Comitato Tecnico di vigilanza Etica sulla spesa pubblica”, rivolto alla Città Storica di Cosenza. Il Comitato, di alto profilo, chiederà di sedere al tavolo tecnico dove si determineranno le scelte di spesa, a garanzia di equità e di rispondenza reale tra esigenze e risorse impiegate. Da oggi NOI SORVEGLIAMO. Tra gli Esperti del Comitato, la prof.ssa Francesca Salvo Associata di Estimo ed Esercizio Professionale UNICAL, l’Architetto Daniela Francini,  l’Ing. Manuela De Rugiero, Ricercatrice in Estimo ed Esercizio Professionale (UNICAL), il prof. Gabrio Celani, docente universitario di Urbanistica (UNICAL), la prof.ssa Luana Gallo Ecologa e Ambientalista Ricercatrice universitaria (UNICAL), l’Antropologa Matilde Ferraro esperta in gestione dei fondi europei e patrimonio culturale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here