Danilo Toninelli, fabio gallo, movimento noi, metro cosenza
Il Ministro Danilo Toninelli

La Redazione/

Dopo l’apertura della nuova Rete di Corigliano Rossano, il Movimento aderisce alla seconda chiamata indetta dal Comitato NO METRO prevista per giorno 9 Luglio 2018 in Piazza XI Settembre alle ore 19:00. 

METRO COSENZA: MOVIMENTO NOI SCRIVE AL MINISTRO TONINELLI
Ma fa di più
e direttamente sul piano istituzionale, scrivendo al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo TONINELLI, invitandolo a bloccare l’apertura dei cantieri dei lavori per la costruzione della metrotranvia Cosenza Rende, al fine di istituire un “tavolo tecnico”, così come previsto dallo stesso Ministro per evitare sprechi sulle grandi opere.

160 milioni di euro – questo il costo – fanno di questa inutile metro anche un grande spreco nella Città più povera della Calabria, Cosenza, la cui amministrazione non è stata in grado in bene sette anni di creare lavoro, se non spalmando cemento in contraddizione ad ogni concetto di sostenibilità ambientale e tutela della salute dei cittadini.

COSENZA: QUEL PARCHEGGIO DI PIAZZA BILOTTI/FERA CHE ROVINA TUTTO
A parere del Sindaco Mario Occhiuto (FI) Cosenza sarebbe una Città sostenibile. Lo farebbe pensare la pedonalizzazione del centro Città e la limitazione del traffico che, però, e questo è il bello, in barba ad ogni norma legata al buon senso nota agli studenti di architettura del primo anno, proprio il Sindaco Occhiuto ha firmato la realizzazione del più grande parcheggio proprio nel cuore della Città, costringendo il traffico a tornarvi.

Intanto, i Cittadini che non sono ancora assopiti dai gas di scarico delle auto procurate dalle molto discusse politiche del traffico cittadino, sono determinatissimi a dare battaglia. Tra essi, un folto gruppo di professori universitari e professionisti di settore. Per questo il Movimento NOI aderisce in maniera determinata alla manifestazione NO METRO.

A seguire il Comunicato Stampa e la lettera inviata al Ministro Danilo Toninelli.

Comunicato Stampa del 26 Giugno 2018.
“Il Movimento politico NOI aderisce con convinzione alla manifestazione per dire NO alla metro tranvia Cosenza – Rende che si svolgerà il 9 luglio prossimo a Piazza XI Settembre. Rivendichiamo con forza una posizione da protagonisti all’interno dello schieramento ampio di Associazioni, Movimenti e Cittadini che da anni protestano per dire un forte NO all’opera pubblica più costosa, inadeguata e inutile della storia della Città di Cosenza. La fretta con la quale si sta procedendo per approvare accordi, documenti e iter burocratico in generale, serve a dare una forte accelerata all’inizio dei lavori. Un procedere veloce, in dicotomia con la prassi, genera legittimi sospetti. Per questo motivo abbiamo interpellato il Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli, perché possa riaprire i termini di discussione con la fissazione di un tavolo tecnico, come dallo stesso Ministro proposto per tutte le “grandi opere” in corso. La contrapposizione cittadina a tutela del territorio, è talmente elevata che l’istituzione del tavolo tecnico, è indispensabile anche al fine di bloccare l’inizio lavori. E’ strano che gli esperti sono convinti dell’idea che la tranvia Cosenza – Rende non servirà, ma che la politica punti a non perdere 160 milioni di euro, a costo di devastare due Città per farle attraversare da una tranvia superata, piuttosto che a dare un servizio utile ai cittadini e al territorio, tutelandoli da inutili sprechi.”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here